Tutto sull'avversario del Foggia, il Padova

di Antonello Abbattista
Vedi letture
Pierpaolo Bisoli
Pierpaolo Bisoli

Scontro diretto in chiave salvezza per il Foggia di Pasquale Padalino, chiamato a vincere la contesa in quel di Padova contro l’ultima della classe della Serie B. Tre punti sarebbero più che mai salutari per una compagine che, finora, non ha certamente svoltato nonostante il cambio sulla panchina.

I padovani, tuttavia, costituiscono un cliente ostico poiché sono usciti parecchio rafforzati dal mercato di gennaio e non sono certo intenzionati a rimetterci le penne dopo essere appena tornati in B. Un’autentica rivoluzione ha investito la rosa guidata da Pierpaolo Bisoli, dapprima allontanato dalla guida tecnica dei patavini per far posto a Foscarini e poi richiamato al comando dei veneti. Calciomercato sulla falsa riga di quello condotto dai dauni nel gennaio 2018: tanti volti nuovi senza minuti nelle gambe. Tra i pali è arrivato Minelli dal Brescia dove era fuori rosa; in difesa, a parte Andelkovic dal Venezia dove ha giocato alcune partite, sono arrivati Cherubin dal Verona e Longhi dal Brescia, entrambi fuori lista, e Morganalla, rimasto addirittura svincolato dalla scorsa estate dopo aver giocato nel Palermo; a centrocampo Calvano dal Verona dove ha giocato due sole gare e Lollo, zero presenze in A con l’Empoli; in attacco Mbakogu, svincolato dalla scorsa estate dopo aver chiuso la sua esperienza a Carpi con Baraye, nessuna apparizione in massima serie con il Parma e Barisic dal Catania.

Tre vittorie, otto pareggi e undici sconfitte per un totale di 22 reti realizzate e 33 subite, terzultima difesa del torneo, sono i numeri dei biancoscudati che, all’Euganeo, hanno vinto due incontri, pareggiato in cinque occasioni e perso tre incontri per sole otto reti messe a segno, peggior attacco casalingo del torneo, ma anche otto subite, seconda difesa casalinga della cadetteria. Cannoniere della squadra è l’attaccante Bonazzoli con cinque reti seguito dal compagno di reparto Capello con tre centri. Due gol a testa per la punta Mbakogu, i centrocampisti Clemenza e Mazzocco, i difensori Cappelletti e Ravanelli. Un gol ciascuno per i difensori Capelli, Morganella e Trevisan nonché per l’attaccante Cisco, ceduto a gennaio.

All’andata vittoria rossonera per 2-1 con reti di Kragl e Cicerelli che ribaltarono l’iniziale vantaggio veneto siglato da Mazzocco.

Arbitro dell’incontro sarà Fabio Piscopo di Imperia. Calcio d’inizio sabato alle 15.

Di seguito l’attuale rosa del Padova. Per ciascun calciatore, tra parentesi, provenienza, anno di nascita, presenze e reti aggiornate alla ventiduesima giornata (play-off e play-out esclusi). In grassetto gli arrivi di gennaio.

PADOVA – Allenatore: Pierpaolo Bisoli poi Claudio Foscarini poi Pierpaolo Bisoli

PORTIERI
12 - Alessandro Favaro (Proveniente dal Mestre – 1995) (0/-0)
22 - Davide Merelli (Confermato – 1996) (13/-23)
1 - Stefano Minelli (Proveniente dal Brescia – 1994) (4/-2 + 0/-0 nel Brescia)

DIFENSORI
36 - Sinisa Andelkovic (Proveniente dal Venezia – 1986) (4/0 + 8/0 nel Venezia)
13 - Daniele Capelli (Proveniente dallo Spezia – 1986) (16/0)
23 - Daniel Cappelletti (Confermato – 1991) (19/3)
6 - Pietro Ceccaroni (Proveniente dallo Spezia – 1995) (9/0)
3 - Nicolò Cherubin (Proveniente dal Verona – 1986) (4/0 + 0/0 nel Verona)
32 - Alessandro Longhi (Proveniente dal Brescia – 1989) (3/0 + 0/0 nel Brescia)

16 - Nicola Madonna (Confermato – 1986) (0/0)
17 - Michel Morganella (Inattivo) (4/1)
20 - Luca Ravanelli (Confermato – 1997) (9/2)
5 - Trevor Trevisan (Confermato – 1983) (19/1)
14 - Eyob Zambataro (Confermato – 1998) (9/0)

CENTROCAMPISTI
25 - Luca Belingheri (Confermato – 1983) (8/0)
15 - Tonye Broh (Proveniente dal SudTirol-Alto Adige – 1997) (15/0)
8 - Simone Calvano (Proveniente dal Verona – 1993) (4/0 + 2/0 nel Verona)
38 - Luca Clemenza (Proveniente dall’Ascoli – 1997) (13/2)
11 - Lorenzo Lollo (Proveniente dall’Empoli – 1990) (3/0 + 0/0 nell’Empoli)
35 - Matteo Mandorlini (Confermato – 1988) (1/0)
18 - Davide Mazzocco (Confermato – 1995) (11/2)
7 - Nico Pulzetti (Confermato – 1984) (20/0)
4 - Riccardo Serena (Confermato – 1996) (3/0)

ATTACCANTI
10 - Yves Baraye (Provenienteb dal Parma – 1992) (1/0 + 0/0 nel Parma)
30 - Maks Barisic (Proveniente dal Catania – 1995) (0/0 + 11/0 nel Catania)

27 - Federico Bonazzoli (Proveniente dalla Spal – 1997) (22/5)
28 - Alessandro Capello (Confermato – 1995) (18/3)
21 - Davide Marcandella (Confermato – 1997) (8/0)
9 - Jerry Mbakogu (Inattivo – 1992) (4/2)

CEDUTI NEL CORSO DELLA STAGIONE
1 - Samuele Perisan (P) (Proveniente dall’Arezzo e poi ceduto all’Udinese – 1997) (5/-8)
3 - Sergio Contessa (D) (Confermato e poi ceduto al Feralpi Salò – 1990) (15/0)
33 - Simone Salviato (D) (Confermato e poi ceduto al Vicenza – 1987) (8/0)
29 - Alessandro Vogliacco (D) (Proveniente dalla Juventus e poi ceduto al Pordenone – 1998) (1/0)
32 - Francesco Della Rocca (C) (Proveniente dalla Salernitana e poi svincolato – 1987) (4/0)
11 - Giampiero Pinzi (C) (Confermato e poi svincolato - 1981) (6/0)
30 - Matteo Scevola (C) (Proveniente dal Rieti e poi ceduto al Tabor – 1998) (0/0)
34 - Matteo Chinellato (A) (Proveniente dall’Alessandria e poi ceduto al Gubbio – 1991) (3/0)
26 - Andrea Cisco (A) (Confermato e poi ceduto all’Albissola – 1998) (6/1)
9 - Marco Guidone (A) (Confermato e poi ceduto alla Vis Pesaro – 1986) (5/0)
8 - Mattia Minesso (A) (Proveniente dal Bassano Virtus e poi ceduto al Pisa – 1990) (7/0)
10 - Vincenzo Sarno (A) (Confermato e poi ceduto al Catania – 1988) (1/0)